Pustigost

E’ sempre un piacere tornare in primavera a Pustigost, anche da non allenati basta entrare in modalità endurance e fermarsi quando serve con la scusa di fare una foto. Dopo un mese e passa di piogge insensate non poteva che essere una B&W Edition con un particolare ringraziamento alla Nikon Z6 e alle lenti Olympus Zuiko vintage, il vecchio e il nuovo in un connubio perfetto, sarebbe come andare su per i monti a cavallo di una full tutta in acciaio e ruote in carbonio. Anche se, ansimando sui ripidi tornanti dopo sella Sagata, un pensierino alla Lapierre eZesty mi è venuto spontaneo, la bici ibrida che ti da’ quell’aiutino quando serve, mica male come idea.